Home
Ristrutturiamo
Cartongesso
Isolamenti
Controsoffitti
Rifiniture
Lav. Eseguiti
Preventivi
Dove Siamo
  
CONTATTI

TEL: 3384901773

MAIL:
































 
Contro soffitto

Il controsoffitto è un'opera edile costituita da una superficie piana dalla struttura leggera, posta al di sotto del soffitto, che determina una diminuzione dell'altezza utile del locale interessato. 

 Il controsoffitto può realizzarsi per rispondere ad esigenze estetiche, per eseguire un rivestimento con materiale termoisolante, fonoassorbente e/o fonoisolante o resistente al fuoco, ed è utilizzato anche per ospitare, nel vano che si viene a creare tra lo stesso e il soffitto, uno o più impianti. 

Per estensione si definisce comunemente "controsoffitto" sia l'opera edile in sé appena descritta, sia il vano che questa realizza tra la stessa e il soffitto.
 
Impianti 

L'impianto più tipicamente ospitato nel vano realizzato da un controsoffitto è quello di illuminazione. 

I corpi illuminanti sono ancorati alla struttura originaria e il controsoffitto, se reso ispezionabile (il caso più diffuso è quello dei "controsoffitti a quadrettoni" o "a cassettoni"), evita di dover realizzare impianti elettrici sottotraccia che rappresentano la soluzione più tradizionale, ma evidentemente meno flessibile, per risolvere il problema insieme estetico e pratico del transito dei fili che collegano le varie terminazioni dell'impianto. 

 Altri impianti possono essere ospitati nel vano realizzato dalla contro soffittatura: 

  • l'impianto di condizionamento 
  • l'impianto di areazione forzata 
  • l'impianto antincendio 

Secondo modalità analoghe a quelle descritte per l'impianto di illuminazione. 

Il controsoffitto può anche servire per il semplice passaggio di collegamenti orizzontali di qualsiasi altro tipo di impianto che serva o meno il locale del quale effettua l'attraversamento.

Vantaggi 

 I vantaggi, come già detto, sono dati dalla possibilità di permettere il passaggio di impianti e collegamenti orizzontali di qualsiasi tipo, con un'ottima resa estetica, garantendo una flessibilità e un'ispezionabilità che generalmente ripagano dei costi di realizzazione, specie se i locali hanno un uso commerciale o ad uffici, nei quali le suddette caratteristiche risultano di importanza fondamentale. 

Altri vantaggi possono derivare dalla possibilità di avere un "naturale" isolamento termo-acustico per effetto della camera d'aria che si viene a creare realizzando il controsoffitto, ma, soprattutto in relazione al materiale utilizzato per effettuare lo stesso controsoffitto, si possono ottenere risultati in termini di isolamento termico, resistenza al fuoco, isolamento acustico o fonoassorbenza i cui limiti e caratteristiche dipendono solo dalla volontà progettuale. Per quest'ultimo motivo la controsoffittatura è largamente usata per locali adibiti a sale conferenze, teatri, cinema, auditorium, ecc. 

Realizzazione 

 La tecnica di realizzazione prevede spesso l'utilizzo di una struttura metallica ( alluminio e acciaio) leggera che forma un reticolato sul quale vengono fissati (incollati, avvitati, o più spesso assemblati mediante apposite squadrette), o talvolta semplicemente appoggiati, i pannelli di materiale anch'esso molto leggero ( fibre minerali, lana di roccia, lana di vetro, sughero ecc.) e maneggevole, specie se pensato per rispondere a requisiti di fonoassorbenza per la quale è fondamentale il requisito di porosità. 

Alternativamente, se l'ispezionabilità non è un requisito essenziale e si deve rispondere esclusivamente ad esigenze estetiche, si fa ricorso al cartongesso materiale leggero ed estremamente modellabile che si addice anche per eseguire controsoffittature parziali. 

Il controsoffitto si presta ad essere utilizzato in interventi di recupero e di restauro proprio per la semplicità di montaggio, leggerezza e modellabilità dei componenti utilizzati.


Site Map